dots

IL BAR FRANKIE E...LA SCOMPARSA DELL'ALA :

Siamo qui oggi al Bar Frankie, www.barfrankie.altervista.org/blog il sito per tutti gli appassionati dello sport che da voce alle notre passioni sportive, per parlare della metamorfosi di un ruolo storico che sembra non trovare più spazio nel calcio moderno, ecco cosa ci racconta il Ns.Scare82:

Questo altro anno giocherà con la maglia numero sette...

Per l'articolo di oggi ho scelto come argomento la scomparsa dal calcio moderno del giocatore genio e sregolatezza per antonomasia, l'ala. Conti, Bianchi, Moriero, Domenghini, Donadoni solo per citare i maggiori interpreti italiani del ruolo negli ultimi anni.

Giocate spettacolari che facevano impazzire gli stadi unite a pause imbarranti. Ecco secondo me è questo il punto: il calcio moderno, tutto fisico e corsa, non si può permettere giocatori del genere.

Meglio avere continuità nell'arco di una partita che alternare picchi a pause. Molti di voi penseranno che il compito dell'ala sia stato sostituito dal terzino di spinta, come Maicon, Abate, Cafù, R.Carlos.

In parte questo è vero, ma il terzino di oggi deve essere capace di giocare lungo tutta la fascia, sia difensiva che offensiva, avere una forza fisica impressionante e un buon senso della posizione. La fantasia non è richiesta.

Difficile che un terzino, a parte qualche eccezione, possa far sgranare gli occhi per una finta geniale o per una giocata sopraffina. L'evoluzione del calcio moderno ha portato ad avere meno uomini sulle fasce e concentrare il gioco al centro. Fateci caso, molte squadre non sono in grado di allargare il gioco e creare superiorità numerica contro squadre che si chiudono con 10 uomini in difesa.

Guardando alla serie A, le uniche squadre che ancora giocano con un'ala pura sono il Torino, dove milita forse l'ultimo interprete italiano del ruolo, Cerci, il Parma con Biabiany e il Catania con Gomez. Zeman, che nella sua storia ha sempre cercato un gioco avvolgente sulle fasce ha adattato Destro.

Voglio chiudere questo articolo citando i tre più grandi interpreti del ruolo: Best, Garrincha e Crujff e riportando le parole di Paolo Maldini: il più difficile giocatore da marcare nel corso della mia carriera? Rocco Pagano

Video recenti

  • Magaly Carvajal entra nella Hall of Fame di pallavolo

  • Baseball a Cuba, sport nazionale e fabbrica di campioni

  • La mitica finale di pallavolo femminile ai giochi di Atlanta 1996 Cuba-Cina

  • Il record del mondo di Dayron Robles nei 110m ostacoli


Sensis Ad1

Features

Argomenti popolari

Il saltatore Javier Sotomayor

Pagina dedicata doverosamente al formidabile saltatore in alto cubano Javier Sotomayor, medaglia d’oro nel 1992 e tuttora detentore dei record del mondo.

Il pugile Teófilo Stevenson

Cenni biografici sul peso massimo Teófilo Stevenson, pugile cubano vincitore di 3 medaglie d’oro in 3 Giochi Olimpici consecutivi, dal 1972 al 1980.

La pallavolista cubana Tai Aguero

Ritratto della formidabile pallavolista cubana Taismary Agüero, che tutti chiamiamo Tai, naturalizzata italiana e vincitrice di 2 medaglie d’oro olimpiche.

Indice